Fianarantsoa

Alla ricerca di un fornitore?
Tutti i contatti diretti

Ulteriori informazioni su Fianarantsoa

Fianarantsoa, situata a 415 km da Antananarivo, è la porta verso il sud del Madagascar. Capitale reale di Betsileo, questa città si distingue per la sua storia e atmosfera. Il paesaggio e l'ambiente ricordano la capitale.

La città di Fianarantsoa occupa un posto importante nella storia del Madagascar. All'inizio del XIX secolo, la città era solo un villaggio in cima alla collina di Ivonea. Dopo la conquista da parte dei soldati di Imerina, la regina Ranavalona I decise di costruire una città intermedia tra la capitale e il sud. Il governatore dell'epoca aveva il compito di educare gli abitanti della città e insegnare loro le buone maniere civili, come la capitale malgascia. Da qui il nome della città di Fianarantsoa, che significa letteralmente "la città in cui si impara il bene".

Con il numero di edifici religiosi che ospita, la città è percepita come una casa religiosa. Ci sono più di cinquanta edifici culturali, una facoltà di teologia luterana, un seminario cattolico e un altro presbiteriano. A ciò si aggiunge il villaggio di Soatanana, costruito nel corso del XIX secolo da un missionario che portò la religione apostolica. Questo villaggio è piuttosto insolito: ogni domenica ci sono le cerimonie della Fifohazana durante le quali gli abitanti del villaggio sono vestiti con lunghe tuniche bianche. Una visita in quest'area ti permetterà di partecipare alle cerimonie e di conoscere la cultura locale. Oltre all'aspetto pio della città, è anche noto per essere il luogo di formazione degli intellettuali; una reputazione ancora oggi preservata. La costruzione di istituti religiosi ed educativi si sviluppò principalmente durante l'era della regalità e il periodo coloniale.

Il centro della città è piuttosto grande e si compone di tre livelli: "la città bassa", "la città media" e "la città alta". Per scoprire il centro, è interessante iniziare la passeggiata attraverso la "città bassa". È composto da quartieri molto vivaci. È anche un'area commerciale in cui negozi dai colori vivaci si affiancano a librerie e istituti scolastici. La piazza della stazione si trasforma in un mercato di pietre preziose: zaffiri, smeraldi, rubini e ametiste sono esposti quotidianamente.

Quando salirai, raggiungerai la "città media", un aspetto molto moderno del centro. Municipio, banche ed edifici amministrativi fiancheggiano i viali. Questa parte della città si distingue anche per l'influenza dell'era coloniale. In effetti, l'architettura coloniale degli edifici intorno alle strade non mancherà di affascinarti. Vincendo "la città alta", puoi vedere la famosa cattedrale soprannominata "il Vaticano di Fianarantsoa", impressionante per il suo stile toscano. Questo livello più alto del centro è la sede di edifici religiosi di ogni tipo. Anche la Grande Moschea, arroccata in cima alla salita, fa parte del bellissimo scenario.

Scoperte da non perdere durante un soggiorno nella regione. Una visita al Museo Faniahy deve essere programmata per acquisire maggiore familiarità con la cultura di Betsileo. Le tradizioni di Betsileo, i loro oggetti domestici, ... sono permanentemente esposte. Inoltre interessante, una deviazione nel famoso laboratorio Berma scoprirai la produzione di ceramiche nella regione. Questa fabbrica si trova sulla strada per Mitongoa e gli sportivi non saranno lasciati fuori, un'escursione per esplorare le grotte di Mitongoa è prevedibile nel giro per altre sensazioni. Una passeggiata fino alla cima del Monte Kianjasoa e il lato della Vergine con il Bambino, arroccato sulle alture della città, ti sorprenderà con lo splendido panorama che si apre sul centro della città e sui suoi dintorni.

Inoltre, Fianarantsoa è famosa per i suoi vini: bianco, rosa, grigio, rosso o rosato. Una strada del vino ti porterà nel cuore dei vigneti di Famoriana e Isandra con la possibilità di visitare le cantine. Oltre al vino, il tè è un fiore all'occhiello della regione. Una giornata di scoperta può essere arricchita da una gita in bicicletta o da un tour di trekking nelle piantagioni di tè di Sahambavy. Questo villaggio è a meno di un'ora da Fianarantsoa e l'ambiente è molto piacevole, ideale per un weekend in cui il relax sarà all'ordine del giorno.

La regione ha ancora sorprese per i veri avventurieri. I dintorni della città ti proietteranno in un ambiente degno del selvaggio West. Il percorso di 90 km che porta da Fianarantsoa a Ikalamavony attraversa grandiosi paesaggi montuosi e alcuni villaggi accattivanti. Una piccola sosta nel villaggio di Fanjakana ti farà scoprire copie di pietre in rilievo, risalenti al regno di re Andriamanalina. Continuando, raggiungerai il villaggio di Solila, nel cuore di una cornice di bellezza occidentale. Una volta in Ikalamavony, il panorama si apre su tombe con architetture originali e un paesaggio piuttosto selvaggio.

Come qualsiasi altra città del Madagascar, Fianarantsoa è ricca di biodiversità. Una visita al Parco Ranomafana, a 60 km dalla città, è un'escursione da non perdere. Il parco è coperto da una fitta foresta tropicale ed è sede di una sorgente termale. Il parco offre cinque o più circuiti sportivi per ammirare la bellezza dei paesaggi e osservare diverse specie animali e vegetali: i circuiti Varibolo, Varijatsy, Sahamalaotra, Vohiparara e Soarano. Alcuni di questi circuiti sono percorribili sia di giorno che di notte.

Ogni circuito consente di incontrare una fauna endemica: lemuri, uccelli, anfibi, ecc. I lemuri Hapalémur aureus e Hapalémur Simus sono le specie di punta del parco. Accanto a questo, le lussureggianti foreste del parco ospitano molte piante endemiche tra cui le orchidee Arangis madagascariensis che fioriscono da settembre a novembre. I paesaggi della riserva sono arricchiti da cascate, cascate, una piscina naturale e alcuni siti storici e culturali. Il corso del sito sembra piuttosto sportivo ma ne vale la pena. La visita alla riserva è un'esperienza emozionante e ti immergerà in un ambiente eccezionale.

A la recherche d'un prestataire à Fianarantsoa ?