Anno 2016: grandi prospettive per il settore turistico in Madagascar

Anno 2016: grandi prospettive per il settore turistico in Madagascar

Il settore turistico della Big Island sta iniziando a recuperare i colori. Con gli sforzi del governo e le numerose iniziative dell'Ufficio Nazionale del Turismo del Madagascar (ONTM) e di tutti gli attori interessati, il riavvio è sulla buona strada. Ma la strada è ancora lunga, ci crediamo.

Il Madagascar si è già classificato tra le destinazioni turistiche più belle

Ottime notizie nella prima settimana del nuovo anno, il Madagascar è attualmente al 4 ° posto delle principali destinazioni turistiche in tutto il mondo per l'anno 2016. Il risultato della classifica è stato annunciato dal serissimo canale americano CNN. È proprio questa catena che elabora questa classificazione ogni anno sulla base di numerosi criteri. Esperti del turismo e organizzatori di viaggi sono stati consultati dalla CNN e grazie alle loro indicazioni, il Madagascar è di fronte alla Romania, classificato il paese più bello del mondo dai World Countries Awards 2016. Questa è la prova che il Madagascar ha ancora i suoi beni naturali per sedurre i turisti. Gli effetti positivi di questa classifica internazionale contribuiranno sicuramente alla promozione del turismo.

Nel 2016 il settore richiede un budget adeguato e più prodotti

Secondo il ministro del turismo del Madagascar, Ulrich Andriantiana, il settore avrebbe bisogno di un budget di 2 milioni di euro per la promozione del turismo 2016. Si tratta di un budget elevato che non è ancora disponibile, ma necessario per trarne vantaggio opportunità offerte a livello internazionale. Per ricordare che per l'anno 2015, il budget concesso dallo Stato era di 50.000 dollari. Per la promozione del turismo, è insufficiente rispetto ai beni da sfruttare nella Big Island, in relazione alla sua superficie e in relazione agli obiettivi. Ad esempio, Mauritius ha stanziato per quest'anno un budget di circa 15 milioni per l'accoglienza di un milione di turisti e le Seychelles, 5 milioni per l'arrivo di 250.000 turisti.